CHI SIAMO

L’Istituto di Archeologia Sperimentale e Rievocazione Storica "Sippe Ulfson" prende vita nel 2008 quando un gruppo di amici, unito dalla passione per la cultura e le usanze dei popoli germanici, decide di concretizzare i propri scopi e di creare un’Associazione.

Nel 2010 l'Associazione ha dato vita ad un progetto parallelo di rievocazione celtica denominato "Teuta Volki", che verte a ricostruire il più fedelmente possibile la popolazione dei Volci Tectosagi, insediatisi nell'odierna Boemia e Moravia nel III secolo a.C.

Sempre dal 2010, L'Associazione ha sviluppato un progetto di rievocazione celto-iberica, denominata "Veramoi Viroi", che verte a ricostruire il più fedelmente possibile la componente celtiberica facente parte dell'esercito di Annibale Barca quando attraversò le Alpi per muovere quella alla Repubblica Romana nel 218 a.C.

Dal 2014, l'Associazione è diventata membro dell'EXARC, confermando così la qualità delle nostre ricerche e delle nostre ricostruzioni.

Il nostro obiettivo è di rappresentare queste tre popolazioni attraverso la fedele ricostruzioni di reperti archeologici che possono includere armi e armature, vasellame, oggetti personali nonchè l'abbigliamento e altri oggetti necessari per la vita quotidiana. La chiave del nostro approccio alla rievocazione è la riproduzione di oggetti ritrovati al livello più alto possibile di accuratezza (dove possibile anche attraverso l'archeologia sperimentale), assieme allo studio delle fonti iconografiche e le fonti scritte provenienti dalle zone scelte e, ove ciò non fosse possibile, attraverso lo studio incrociato di popoli coevi e periodi storici antecedenti e posteriori.

La Sippe Ulfson non ha alcuna pretesa di essere perfettamente autentica, anche perchè ciò non è possibile con le attuali lacune nelle conoscenze di questi periodi, ma crediamo che il nostro lavoro sia un'ottimo modo per avvicinarsi il più possibile ad una "corretta" living history, anche se, come ben sappiamo, quello che oggi può essere considerato corretto, non lo potrebbe più essere tra qualche mese. Noi crediamo, però, che la ricostruzioni di oggetti dell'epoca, unito ad un uso degli stessi, possa aiutarci a comprendere meglio questi antichi popoli.

La nostra Associazione è completamente apartitica, apolitica, laica e senza scopo di lucro. Alcune delle nostre ricostruzioni, essendo fedeli ai reperti, potrebbero includere dei simboli che in tempi recenti possono aver assorbito una connotazione negativa a causa di ideologie politiche. A tal fine, noi rifiutiamo ogni simpatizzazione con qualsiasi gruppo estremista politico o loro attività, nè cerchiamo di fare proseliti o propaganda religiosa.

La nostra Associazione ha sede a Modena ma ha membri anche a Reggio Emilia, Mantova e Firenze e, al momento, comprende circa 24 associati. Abbiamo partecipato a più di 70 eventi negli ultimi 9 anni, in Italia, Inghilterra, Francia, Spagna ed Austria, sia come rievocazioni storiche sia come eventi nei musei e abbiamo partecipato anche alle riprese di documentari storici importanti come Ulisse e Voyager.

Ad ogni evento in cui partecipiamo cerchiamo di dare una visione interattiva e più completa delle popolazioni da noi rievocate e per fare ciò riteniamo sia fondamentale il coinvolgimento del pubblico nel modo più diretto possibile. Per fare ciò, la nostra Associazione utilizza quattro tipologie di lavoro:

  • Allestimento e gestione di spazi museali, per ottimizzare l'unione tra reperto museale e ricostruzione a disposizione del pubblico;
  • Allestimento di campi storici ad eventi di rievocazione storica con didattiche varie a disposizione per il pubblico, nonchè partecipazione alle rappresentazioni di battaglie;
  • Living History: ricostruzione accurata e fedele di personaggi, ambienti e oggettistiche, in contesti museali o ad eventi, per meglio coinvolgere il pubblico;
  • Archeologia Sperimentale: ricostruzione e uso di oggetti storici secondo le tradizioni e gli utensili d'epoca per meglio comprenderne l'utilizzo e la difficoltà di creazione.

Tutti questi linguaggi sono usati, spesso assieme, per offrire al pubblico un'esperienza più completa possibili nello studio della Storia.